Le nozioni di 'crisi' e di 'incommensurabilità lessicale' nell’ambito della storiografia linguistica

Bruna Piatti Morganti

Abstract


Le nozioni di «crisi» e di «incommensurabilità lessicale» confermano, a livelli diversi d’interazione, la vicinanza concettuale tra la riflessione kuhniana e la lezione degli storiografi delle Annales anche in rapporto alla definizione di una storia della linguistica come scienza. Le modalità narrative della scienza e le dinamiche che la caratterizzano si mescolano alle categorie attorno alle quali la storia racconta il mutamento attraverso un processo di astrazione che sottrae gli eventi alla mera cronaca aneddotica lasciando emergere i tratti salienti di un’epoca per descriverli come parte di un mosaico più grande, che consente di guardare alla storia del pensiero linguistico come a un importante capitolo della storia delle idee. In questo senso la dinamicità del modello ‘strutturale’ kuhniano si dispiega in una narrazione governata da categorie che nascono da un processo di necessaria ‘concettualizzazione’ a cui si affianca la natura ‘collettiva’ che presiede al divenire della storia e della scienza, tanto da consentire l’individuazione di tre distinti “paradigmi” di sviluppo del pensiero linguistico (organicista, strutturalista e cognitivista) strettamente vincolati alle nozioni di «rivoluzione scientifica» e di «comunità scientifica».

[... segue nel testo ...]

Presentato dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione.


Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


ISSN 1125-2057

ISSN (Online) 2464-9333