CAPITOLO III - La formazione dell’“operatore giuridico” attraverso i secoli

Anna Maria Giomaro

Abstract


Un discorso a parte deve essere fatto per quanto riguarda la formazione di una “classe” di operatori e pratici del diritto, indispensabile nell’entourage di ogni istituzione che svolga compiti di amministrazione della giustizia.

Le fonti documentano fin dal 1576 un’attività serale di “lettura” di Instituta tenuta dal Dottore più giovane del Collegio; i Capitoli del 1601 ufficializzano un’altra “lettura pubblica”, delle Istituzioni civili, da farsi il mattino e affidata a colui che il Collegio avrebbe designato ogni anno “come suole avvenire negli altri studi pubblici”  (… segue) 


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.81

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --