Profili penalistici dei negozi fiduciari di scopo

Cecilia Ascani, Gabriele Marra

Abstract


SOMMARIO: 1. Premessa. Forme legali e prassi contrattuali di fronte al diritto penale. – 2. Breve inquadramento dell’istituto fiduciario di scopo. – 2.1. Alla ricerca della causa. – 3. L’istituto del trust e la “tiepida” accoglienza dell’ordinamento italiano. – 4. Il trust: potenziali profili di rilevanza penale. – 4.1. Alla ricerca della tipicità penale nel prisma degli interessi contrattuali. – 4.2. Itinerari giurisprudenziali. – 4.3. Condotta appropriativa ed altruità dei beni appropriati. – 4.4. Terzietà del trust e misure ablative. – 4.5. I necessari limiti (esegetici) della tutela penale. – 4.6. Uno sguardo oltre confine. – 4.6.1. Il caso sammarinese. – 4.6.2. Note di sintesi. – 5. Conclusioni.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.553

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --