Il “tipo” nella (ri)lettura dei trust espressamente istituiti e nella costruzione del contratto di affidamento fiduciario

Andrea Vicari

Abstract


SOMMARIO: 1.Il trust in Italia oggi: l’incompreso. – 2. Le conferme empiriche dell’incomprensione. – 3. Le cause dell’incomprensione: concettualismo nella raffigurazione del trust (espressamente istituito). – 4. La figura del trust interno: la derivazione dalla figura del trust (espressamente istituito) convenzionale. – 5. Segue: la derivazione dalla figura comparatistica del trust. – 6. Segue: la derivazione dalla figura del trust (espressamente istituito) della dottrina inglese. – 7. L’irrealismo della figura del trust (espressamente istituito) interno. – 8. Il ruolo del “tipo” nel diritto dei trust. – 9. La necessità della tipizzazione dei trust espressamente istituiti nell’esperienza italiana. – 10. Conclusioni.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.547

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --