Il Contratto della Dirigenza Scolastica.

Patrizia Colagiovanni

Abstract


La trasformazione del Capo d’Istituto in dirigente scolastico ha comportato una nuova disciplina contrattuale di riferimento con un’autonoma e specifica area di contrattazione. Il primo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, stipulato il 1 marzo 2002, e il Contratto Collettivo Nazionale Integrativo, stipulato il 28 maggio 2002, costituiscono la sedes materiae degli istituti contrattuali di riferimento di questa peculiare figura di dirigente pubblico. La contrattazione collettiva, nazionale integrativa e decentrata, viene analizzata non solo in riferimento alle norme costituzionali e primarie, ivi compresa la recente Legge n. 145/2002, ma anche dall’ottica della concreta efficacia derivante dalla materiale applicazione dell’articolato contrattuale. Quest’ultimo aspetto viene messo in relazione anche al nuovo sistema di rapporti nell’ambito della «scuola dell’ autonomia» per verificare se si è giunti all’effettiva realizzazione di una figura manageriale pubblica: autonoma nelle scelte e veramente responsabile del «prodotto finale».


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.358

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --