Lavoro e economia nella dottrina sociale della chiesa.

Paolo Boni

Abstract


Finalità di questo studio è offrire un panorama, all’interno delle encicliche sociali, delle principali posizioni assunte su lavoro e economia. Dopo una ricostruzione delle implicazioni antropologiche del lavoro, in particolare del lavoro inteso in senso oggettivo e soggettivo, analizza il primato dell’etica, sia nella dimensione personale che in quella comunitaria. Passa poi a affrontare alcuni diritti che, secondo la dottrina sociale, appartengono per natura agli uomini del lavoro, quali la proprietà privata, la destinazione universale dei beni, il diritto ad associarsi. A partire dal primato della dimensione morale ricostruisce il rapporto tra capitale e lavoro per entrare poi nelle valutazioni sui sistemi economici capitalista e collettivista. Infine presenta le principali posizioni in relazione al tema dell’interdipendenza e della globalizzazione, sotto la chiave della solidarietà e dello sviluppo.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.349

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --