Gli Stati Baltici di fronte alla disintegrazione sovietica: alcune riflessioni a quindici anni dalla proclamazione della loro indipendenza.

Antonio Blanc Altemir

Abstract


Premessa qualche breve considerazione circa le cause che portarono alla disgregazione dell’Unione Sovietica, l’autore si ripromette di analizzare il ruolo che vi giocarono le tre Repubbliche baltiche dell’Estonia, Lettonia e Lituania, che prima della loro annessione all’Unione Sovietica nel 1940 erano Stati Indipendenti e come tali possedevano una “personalità politica internazionale”: in considerazione di tale circostanza nei loro confronti si potrebbe parlare non “di una secessione stricto sensu, bensì di una restaurazione della personalità politica internazionale”.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.284

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --