Appunti in tema di status e condizione giuridica soggettiva nel trattato costituzionale europeo

Giovanni Cordini

Abstract


SOMMARIO

A) La condizione giuridica soggettiva nella successione dei trattati europei: 1. Il diretto riferimento al cittadino collegato alle esigenze mercantili e alla libera circolazione. 2. L’avvio del riconoscimento politico circa il ruolo del cittadino nel processo di unificazione dell’Europa. 3. La graduale attribuzione di diritti politici e sociali ai cittadini europei. 4. La cittadinanza derivata e complementare recepita dal trattato costituzionale. B) La condizione soggettiva nel trattato che istituisce una “Costituzione per l’Europa”: 1. Presupposti e impianto del trattato costituzionale. 2. Configurazione giuridica dell’Unione Europea e concerto comunitario. 3. Status personale e cittadinanza europea. C) Diritti fondamentali della persona umana e integrazione europea: 1. L’inviolabilità della persona umana posta dalla democrazia liberale come garanzia costituzionale avverso ogni forma di totalitarismo. 2. Diritti fondamentali e integrazione europea: il ruolo svolto dalle Corti. D) La peculiare configurazione giuridica dell’Unione Europea: Associazione di Stati che istituisce un Ente intermedio dotato di competenze sopranazionali e non una comunione dei popoli europei: 1. L’associazione degli Stati europei e la natura giuridica dell’Unione. 2. Identità e integrazione: i due versanti del rapporto tra istituzioni e cittadini. E) Vocazione “federale” dell’Unione e configurazione della “cittadinanza europea” esclusivamente sulla base del diritto interno. F) Considerazioni finali.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.272

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --