Il caso dei derivati del Comune di Milano e la crisi del sistema economico finanziario: il modello di deterrenza del D.Lgs n.231/01 riletto alla prova della realtà

Marco Marini, Paolo Polidori, Gabriele Marra

Abstract


Aim of this brief article is to analyze the reasons that appear as the main responsible of the probably most important market regulation failure after the ’29. This analysis will be done using incentives structure and information mechanisms as trigger issues. First the origins of USA economic crisis will be compared with the Italian case of Milan municipality derivatives that brought to judgement n. 13976 made in december 2012. Second contents and structure of D.lgs n. 231/01, applied in the judgment disposal, will be described highlighting their elements of innovation in a law and economic perspective. Finally it will be shown how the causes of the American economic crisis have influenced the Milan judiciary system which focused its action on the poor efficacy of regulation mechanisms in curbing individual and company toxic behaviors that have been able to create a financial shock of such unpredictable value. An brief evaluation of the efficacy of crime legal instrument.

In questo breve lavoro si cercherà di analizzare quelle che sono le principali ragioni che sembrano aver determinato uno dei più grandi insuccessi nella storia della regolamentazione dei mercati cercando di darne una lettura in termini di struttura degli incentivi e dell’informazione.
Dapprima si mostrerà come le cause della crisi del sistema economico finanziario che ha avuto origine negli Stati Uniti e la vicenda dei derivati del Comune di Milano, culminato con la sentenza n. 13976 del dicembre 2012, mostrano comune origini. Si tratteggeranno poi i contenuti del D.lgs 231/01, alla base della sentenza di Milano, descrivendone la portata innovativa soprattutto alla luce dell’analisi economica del diritto. Infine si cercherà di spostare l’attenzione sulle dinamiche generatrici dell’attuale grande crisi economica per mostrate in che modo l’interpretazione della magistratura italiana trova riscontro nelle analisi provenienti da oltreoceano. L’attenzione verrà posta sulla capacità deterrente degli attuali dispositivi normativi che dovrebbero servire ad arginare comportamenti individuali e societari che si sono dimostrati capaci di generare sconvolgimenti dai costi imprevedibili. Alcune brevi considerazioni sull’adeguatezza di provvedimenti quali il D.lgs 231/01 nella lotta ai reati finanziari concludono il lavoro.

DOI: 10.4459/STU.2013.004.IT


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.163

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --