Il palazzo dell'università. Ovvero Bonaventura fino ad oggi

Walter Fontana

Abstract


Fu la casa del ramo più cospicuo dei Conti di Montefeltro, costruita
in luogo eminente, sul poggio di S. Paolo («in quadra Portae Nova»). Ai primi del ’300, certo dei Feltreschi, come vuole la fondazione dell’attigua Chiesa di S. Pietro Celestino (Celestino V), sorta tosto che il Conte Guido, da «filius iniquitatis, pravitatis alumnus», tornò da Napoli «amicus et fidelis» del Santo Papa.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.136

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --