La formazione del giurista nel XIX secolo. Il caso della “libera” Università di Urbino (quasi una cronaca).

Anna Maria Giomaro

Abstract


Il saggio ripercorre le vicende dell’Università di Urbino dopo l’interruzione delle attività dovuta all’invasione napoleonica e la faticosa ripresa a seguito della Restaurazione e della bolla papale Quod divina sapientia del 1824 (Leone XII). Si focalizza poi l’attenzione sulla facoltà (o classe) di giurisprudenza, sulle materie (o letture) che vi si tenevano, sui docenti che la ressero nel difficile trapasso (conseguente all’annessione delle Marche al Regno d’Italia con plebiscito del 4 novembre 1860) dal regime pontificio alla riconversione in università libera provinciale (RD. 23 ottobre 1862 n. 912). Viene posto così in evidenza il “gioco” di adeguamento della disciplina espressa negli Statuti (del 1863 e del 1894) alla disciplina nazionale rilevata (spesso anticipatamente) dalla successione dei Regolamenti speciali, Natoli 1865, Bonghi 1875, Coppino primo 1876 e Coppino secondo,1885.

 

The essay explores the vicissitudes of the University of Urbino after the interruption of the activities due to the Napoleonic invasion and the grueling recovery following the Restoration and the 1824 Papal Bull Quod divina sapientia (Leone XII). The attention is then focused on the faculty (or class) of law, on the subjects (or readings) held there, on the professors who supported it in the difficult transition (following the annexation of Marche to the Kingdom of Italy with a plebiscite of November 4th 1860) from the pontifical regime to the reconversion into free provincial university (RD, October 23 th 1862, No. 912). In such a way, is highlighted the “play” of the adjustment of the 1863 and 1894 Statutes legislations to the national legislation noticed (often anticipated) by the succession of Special Regulations, Natoli 1865, Bonghi 1875, first Coppino 1876 and second Coppino, 1885.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.1295

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --