Prima traccia per una ricerca su “Dopo il Tardoantico: la voce dei giuristi nella costruzione dei codici e nella formazione dei giovani”. Giovanni Nomofilace

Maria Luisa Biccari

Abstract


Attraverso un’analisi delle voci dei giuristi che si leggono negli scholia ai Basilici, il presente lavoro si propone di considerare più attentamente l’opera legislativa dell’imperatore Basilio il Macedone e Leone VI il Saggio. In particolare l’esame degli scolii riferibili a Giovanni Nomofilace (variamente indicato come Giovanni, o Giovanni Nomofilace, o Nomofilace) consente di sviluppare una prima serie di considerazioni relative all’identità degli scoliasti, al loro pensiero e alle loro opere.

 

Through an analysis of the voices of jurists that appear in the scholia to the Basilica, this paper aims to examine the legislative work of the Macedonian emperors Basil I and Leo VI the Wise. In particular, the scholia of Giovanni Nomofilace (also referred as “Giovanni”, “Giovanni Nomofilace”, or “Nomofilace”) allows to develop some considerations concerning the identity of the scoliasts and their works.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/1825-1676.1290

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



-- Progetto a cura di Sebastiano Miccoli --
-- Supporto tecnico a cura del Servizio Sistema Informatico di Ateneo --