La decisione e le scelte economiche oltre i concetti tradizionali di potere e autonomia privata

Rosa Calderazzi

Abstract


Il tema della decisione presenta profili interessanti nell’ambito del diritto privato del rischio e del gioco e della scommessa. Il contenuto della decisione nel diritto privato è stato tradizionalmente identificato nella manifestazione della volontà delle parti. Sennonché nell’evoluzione complessiva del diritto privato la libertà contrattuale ha cominciato a muoversi entro confini diversi, anche in conseguenza della emersione di interessi nuovi. Il paradigma dell’autonomia non è più quello della volontà libera, ma di una decisione contornata di regole che intervengono dall’esterno e che servono alla protezione di interessi, diversi dagli interessi del soggetto che decide.

In questa prospettiva, nei mercati finanziari, nella protezione dei consumatori, nel gioco e nella scommessa, l’intera disciplina che si fonda sul rapporto dialettico autonomia privata / intervento pubblicistico, vede un superamento del concetto tradizionale di autonomia privata, in considerazione degli interessi da tutelare.

Si crea un rapporto libertà – autorità nel quale l’autonomia privata viene regolata e spesso limitata dalle regole amministrative. 

La regolazione diventa il criterio ordinatore sia dell’autorità che della libertà: di qui il diffondersi dei poteri di soft law che invadono gli spazi di autonomia e libertà delle parti, con la finalità di rispettare il principio di legalità.

La decisione, nel diritto privato del rischio, non è più sempre e solo governata dalla volontà, ma appare contornata da norme autoritative che intervengono per tutelare non solo pretese individuali, ma dimensioni collettive, con uno spostamento dalla sfera individuale a quella sovraindividuale.

Anche nella disciplina del gioco, la decisione non è più il risultato di una volontà che decide il contenuto dell’accordo, ma il consenso regolato dallo strumento della concessione, in considerazione della necessità di tutelare il giocatore.

La decisione non si presenta più solo come libera volontà delle parti o come estrinsecazione del potere dell’autorità: il consenso viene regolato da strumenti di regolazione in quanto vi sono dimensioni collettive, e il punto di unificazione è dato dai diritti che vengono prima della legge. 

Abstract

The topic of the decision has interesting profiles within the private law of risk, gambling and bet. Traditionally, the content of the decision in private law was identified in the manifested will by the parties. However, in the overall evolution of private law, contractual freedom began to move within different lines, even as the result of the appearance of new interests. The paradigm of autonomy is no longer that of free will, but of a decision outlined by rules coming from outside and serving for the protection of interests, different from those of the person who decides.

From this point of view, the whole discipline based on the dialectical relationship between private autonomy and public intervention, in the financial markets, consumer protection, gambling and bet, sees overcoming the traditional concept of private autonomy, taking into account the interests to be protected.

A relationship of freedom - authority in which private autonomy is regulated and often limited by administrative rules is created.

Regulation becomes the authoritative criterion both of authority and of freedom: hence the spread of soft law powers invades the spaces of autonomy and freedom of the parties with the aim of respecting the principle of legality.

The decision, in the private law of risk, is no longer always and only governed by the will, but it is outlined by authoritative rules to protect not only individual claims, but also collective interests, with a shift from an individual to an over-individual sphere.

Even in the discipline of gambling, the decision is no longer the result of a will deciding on the content of the agreement, but it is the consensus governed by the instrument of the concession, given the need to protect the player.

The decision no longer appears just as the free will of the parties or as the extrinsic power of authority: the consensus is governed by regulation instruments as there exist a collective interests, and the point of unification is given by the rights that come before the law.  

Parole chiave: decisione, autonomia privata, potere, gioco, regolazione.

Keywords: decision, private autonomy, power, gambling, regulation


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/2610-9050.1172

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



P.A. Persona e Amministrazione Ricerche Giuridiche sull’Amministrazione e l’Economia è una pubblicazione dell'Università di Urbino. Lo sviluppo e la manutenzione di questa installazione di OJS sono forniti da UniURB Open Journals, gestito dal Servizio Sistema Bibliotecario di Ateneo. ISSN 2610-9050. La Rivista è registrata presso il Tribunale di Urbino.

 Licenza Creative CommonsSe non diversamente indicato, i contenuti di questa rivista sono pubblicati sotto licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.