Dalla traduzione alla traducibilità: uno strumento di emancipazione teorica

Romain Descendre, Jean-Claude Zancarini

Abstract


In this essay we set off on the quest for “translation-translatability” leitmotiv, remembering that Gramsci was “a revolutionary, a historicist” and, at the same time, a student with a solid background in glottology at the University of Turin. A first starting point, long before the prison years, is the debate on Esperanto, in which Gramsci took part in January 1918. Parallel to this, as from 1919, revolutionary political action came more and more to be presented as a form of translation. At the theoretical level, the thought of Labriola was one of the other important sources for the centrality of the idea of translation in Gramsci. Gramsci’s account consideration is also based on certain texts of Marx’s (the Theses on Feuerbach and the Holy Family), and was developed in a particularly thoroughgoing way in October and November 1930. 1932 was the year of the further and last detailed development of the notion. In the end, translatability appears as the instrument that allows one to think the unity of theory and practice that, for Gramsci, belongs typically to the thought of Marx and which is the foundation of the superiority of the philosophy of praxis over any other philosophy.

 

Keywords: Antonio Gramsci, translation, traducibility, Antonio Labriola, marxism.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/2531-9582.1968

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.
';



Materialismo Storico. Rivista semestrale di filosofia, storia e scienze umane è una pubblicazione dell'Università di Urbino con il patrocinio della Internationale Gesellschaft Hegel-Marx.
Direttore scientifico: Stefano G. Azzarà
Direttore responsabile: Anna Tonelli

Registrazione presso il Tribunale di Urbino n. 2/2016. E-ISSN 2531-9582.

Sede dell'editore: Università di Urbino, via Saffi 2, 61029 Urbino (PU).

Sede della redazione: Dipartimento di studi umanistici, via Bramante 17, 61029 Urbino (PU).
info@materialismostorico.it

La pubblicazione degli articoli è sottoposta a procedimento di revisione tra pari e risponde ai criteri dell’art. 4, lett. a) e b), dell’allegato D del DM 7 giugno 2016.

Le proposte di pubblicazione devono essere inviate a info@materialismostorico.it oppure a stefano.azzara@uniurb.it.

Lo sviluppo e la manutenzione di questa installazione di OJS sono forniti da UniURB Open Journals, gestito dal Servizio Sistema Bibliotecario di Ateneo.

Se non diversamente indicato, i contenuti di questa rivista sono pubblicati sotto licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale. I materiali sono perciò liberamente riproducibili ma indicando obbligatoriamente le fonti e utilizzando di preferenza questa formula:

Pubblicato su “Materialismo Storico. Rivista di filosofia, storia e scienze umane", n° x/xxxx, TITOLO, a cura di xxx xxxx, pp. xx-xx, licenza Creative Commons BY-NC-ND 4.0 (ai numeri di pagina di ciascun articolo ripubblicato sul web va associato il link che rinvia al pdf presente sulla piattaforma dell'Università di Urbino, rinvenibile attraverso il sommario).

Chi desiderasse una copia cartacea può invece contattare direttamente Edizioni Simple, via Trento 14, 62100 Macerata, tel. 0733 265384, info@stampalibri.it.
- n° 1-2/2016: http://www.edizionisimple.it/libro/materialismo-storico-rivista-di-filosofia-storia-e-scienze-umane-20161-2-dicembre/.
- n° 1/2017: https://www.edizionisimple.it/libro/materialismo-storico-rivista-di-filosofia-storia-e-scienze-umane-20171-giugno-legemonia-dopo-gramsci-una-riconsiderazione/
- n° 2/2017: