Le disfunzioni dell’organizzazione del lavoro: mobbing e dintorni

Chiara Lazzari

Abstract


Il contributo propone una riflessione sul mobbing, quale fenomeno disfunzionale dell’organizzazione del lavoro, con precipuo riferimento al tipo di tutela che l’ordinamento può apprestare in chiave di sua prevenzione. In particolare, esso si sofferma sul ruolo che, in tale prospettiva, può svolgere l’obbligo datoriale di valutazione dei rischi e sulle connessioni fra benessere organizzativo, salute dei lavoratori e produttività, plasticamente esemplificate dall’istituzione, in ambito pubblico, del “Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni” (CUG).
This essay offers a reflection about mobbing, a dysfunctional phenomenon in the organization of labour, with a focus on what legal protections are provided to prevent it. In this perspective, this work examines the role of the employer’s obligation of risk assessment and the interplay between organizational wellbeing, the workers’ health, safety and productivity. The latter are clearly embodied by the “Guarantee Committee for equal opportunities, for the enhancement of workers’ wellbeing, and against discriminations”.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/2531-4289.1806

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.



Diritto della sicurezza sul lavoro. Rivista dell'Osservatorio Olympus è una pubblicazione semestrale dell'Università degli Studi di Urbino - Dipartimento di Giurisprudenza. Lo sviluppo e la manutenzione di questa installazione di OJS sono forniti da UniURB Open Journals, gestito dal Servizio Sistema Bibliotecario di Ateneo. E-ISSN 2531-4289. Registrazione presso il Tribunale di Urbino n. 1/2016.

Licenza Creative CommonsSe non diversamente indicato, i contenuti di questa rivista sono pubblicati sotto licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.