La sicurezza del lavoro nell’Università tra regolamento interno e modello organizzativo

Alberto Tampieri

Abstract


Il saggio tratta della normativa sulla sicurezza del  lavoro nell’ambito dell’Università, muovendo dai regolamenti emanati in seguito all’entrata in vigore del d.m. n. 363/1998 (sulla sicurezza in ambito universitario) e da rivedere dopo il d.lgs. n. 81/2008 e il nuovo schema ministeriale, non ancora approvato. Premessa la sostanziale inutilità di un regolamento “tradizionale”,  che si limiti a sovrapporsi all’ampia normativa già esistente, si sostiene invece l’opportunità di adottare, anche in ambito universitario, un modello organizzativo ai sensi dell’art. 30 del d.lgs. n. 81/2008 (sia pure con gli adattamenti del caso, specie per quanto riguarda il meccanismo disciplinare) ovvero, in subordine, un sistema “misto” tra regolamento e modello.

 

The essay deals with the regulations on work safety in the University, moving from regulations largely issued after the Ministerial Decree n. 363/1998, to be reviewed after the Legislative Decree no. 81/2008 and the new Ministerial regulation (still to be adopted). The uselessness of "traditional" internal regulations could be modified adopting an “organisational model” (art. 30, Decree no. 81/2008), even if some adaptations would be necessary, especially regarding to disciplinary mechanism; or, alternatively, adopting a "mixed" system of regulation and model. 

 

Parole chiave: sicurezza sul lavoro, università, regolamento, modello organizzativo

Keywords: safety at work, university, regulation, organisational model


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/2239-8066.28

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.