La salvaguardia dell’occupazione nel decreto “salva Ilva”. Diritto alla salute vs diritto al lavoro?

Paolo Pascucci

Abstract


Il saggio esamina alcuni aspetti della sentenza n. 85/2013 della Corte costituzionale con cui la stessa Corte ha ritenuto costituzionalmente legittimo il decreto legge n. 207/2012. Quest'ultimo aveva autorizzato la prosecuzione della attività industriale dell'Ilva di Taranto nonostante alcuni provvedimenti della magistratura avessero ritenuto che tale attività risultasse lesiva per la salute dei cittadini della città di Taranto. In particolare, il saggio analizza la parte della sentenza nella quale la Corte costituzionale ritiene legittimo il decreto legge in quanto realizza un ragionevole bilanciamento tra il diritto alla salute dei cittadini e il diritto all'occupazione dei lavoratori dell'Ilva.

The paper examines some aspects of the judgment no. 85/2013 of the Constitutional Court in which the Court has deemed constitutionally legitimate the Decree-Law n. 207/2012. The latter had authorized the continuation of the industrial activity of the Company Ilva of Taranto despite some measures of the judiciary had considered that such activity proves detrimental to the health of the citizens of the city of Taranto. In particular, the paper analyzes the part of the judgment in which the Constitutional Court considers legitimate the decree since it achieves a reasonable balance between the right to health of citizens and the right to employment of workers of Ilva.

Parole chiave: salute, occupazione, produzione, bilanciamento, diritti fondamentali

Keywords: health, employment, production, balance, fundamental rights


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14276/2239-8066.268

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.